Comune di Cesano - Logo

Comunicati per l'anno
2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012    

Lancio operativo dei GAF a Cesano. Il 7 novembre un incontro per far conoscere il progetto



COMUNICATO STAMPA N. 137


Cesano Maderno,  31  ottobre  2019


La famiglia è una risorsa e un valore, è un elemento cardine della società. I Gruppi di Acquisto Familiari, GAF, rappresentano uno strumento innovativo per sostenere le famiglie in difficoltà e per promuovere una rete di relazioni capace di tradurre la solidarietà in soluzioni concrete.


Mutuo aiuto familiare, consumo consapevole, cittadinanza attiva, pratica del buon vicinato: sono queste le espressioni chiave che definiscono il progetto dei Gruppi d'Acquisto Familiari.


Il Sindaco Maurilio Longhin, firmatario del Manifesto del Forum delle Associazioni Familiari, e l'Amministrazione comunale di Cesano promuovono le iniziative che hanno come obiettivo la valorizzazione e il sostegno alla famiglia.


Giovedì 7 novembre alle ore 21.00 presso la Sala Aurora di Palazzo Borromeo si terrà l'incontro "Cesano Comune amico della famiglia" . Ci sarà la presentazione dei GAF e della iniziativa Buoni Sconto di vicinato, si parlerà di politiche per la famiglie e con le famiglie.

Parteciperanno il Sindaco Maurilio Longhin, il professor Ivan Vitali (fondatore della Scuola di Economia Civile), Cinzia Battaglia (Consigliere comunale Pd di Cesano che affianca il Sindaco per le politiche familiari), Luigia Caria (responsabile GAF Cesano Maderno).


La creazione di GAF è uno degli obiettivi del progetto che  contribuisce ad alimentare un Fondo Solidale. Le famiglie fanno la spesa on line e devolvono, attraverso i loro acquisti, una quota al Fondo Solidale.


Ci si registra sul portale dei GAF e si accede al supermercato on line. Oltre i 50 euro di spesa la consegna è gratuita. E chi porta la spesa? A Cesano la consegnano tre persone individuate dalla Caritas che vengono retribuite e che si sentono così utili e integrate.

È la sussidiarietà circolare per cui le famiglie aiutano altre famiglie facendo acquisti solidali e rimettendo in circolo il 2% di quello che viene speso. Si fa la spesa con la testa e con il cuore.

Questa modalità si integra con l'idea dei buoni sconto di vicinato che si ottengono con un'offerta e danno diritto al 10% di sconto negli esercizi commerciali e nei supermercati del territorio che aderiscono all'iniziativa.


I GAF sono quindi soprattutto uno spazio nel quale nascono relazioni tra famiglie e si attivano circoli virtuosi di sostegno reciproco, unendo gli aspetti del consumo consapevole a quello del mutuo aiuto.

La serata del 7 novembre sarà dedicata alla conoscenza del progetto GAF e verranno date tutte le informazioni per potere partecipare e contribuire.

L'obiettivo è sostenere le famiglie che attraversano momenti di fragilità economica ma interagendo con loro, offrendo una prospettiva di amicizia e di speranza.