Comune di Cesano - Logo

Comunicati per l'anno
2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012    

Comune di Cesano, Lipu e Parco Groane rinnovano la Convenzione per la gestione dell'Oasi e per la crescita della cultura ambientale






COMUNICATO STAMPA N.  83


Cesano Maderno,  26 giugno 2019


Firmata la Convenzione per la gestione dell'Oasi naturalistica e del Centro Ambientale Alex Langer - E' stata siglata questa mattina alla presenza del Sindaco di Cesano Maurilio Longhin, del Dirigente dell'Area Territorio, Ambiente e Imprese Fabio Fabbri, del  Direttore Generale Lipu Danilo Selvaggi, del Responsabile Oasi e Riserve Ugo Faralli, del Direttore Generale Parco Regionale Groane Mario Girelli e del Presidente Roberto Della Rovere,  la Convenzione per la gestione dell'Oasi Naturalistica Lipu e del Centro di Educazione e Formazione Ambientale Alex Langer.

Una convenzione che lega i tre Enti per il quinquennio 1 gennaio 2019 - 31 dicembre 2023, assicurando al territorio la continuità di un percorso di crescita ambientale che passa attraverso la tutela, la conservazione e la sempre più ampia divulgazione di valori naturali ed ecologici.

Iniziato nel 1997 col primo accordo, grazie alla nuova Convenzione il cammino di crescita ambientale si avvia a superare il quarto di secolo, col placet del Consiglio Comunale che all'unanimità ha approvato nell'ultima seduta lo schema di Convenzione.


"Oggi formalizziamo - dichiara il Sindaco Maurilio Longhin - la volontà dell'Amministrazione di confermare e continuare il percorso iniziato nel 1997 insieme al Parco delle Groane e alla Lipu per la gestione dell'Oasi di Cesano Maderno e, dal 2004 la gestione con la Lipu del Centro di Educazione e Formazione Ambientale Alex Langer .

Una vocazione ambientale che Cesano Maderno ha fortemente espresso e sta esprimendo in questi anni sia in tema naturalistico che energetico. L'Oasi è un fiore all'occhiello per la nostra comunità ed un'attrazione turistica unica; incorporata com'è all'interno del Parco delle Groane con i suoi 100 ettari di estensione rappresenta una zona di benessere e bellezza naturalistica di grande valore."


"Grazie ad un percorso iniziato da lontano che sta dando frutti concreti - ha proseguito il Presidente del Parco delle Groane Roberto Della Rovere -, nel 2017 il Parco Groane ha raddoppiato la sua superficie, oggi di 8.450 ettari. Col supporto dell'Amministrazione, Lipu e Parco  hanno recuperato un'area che era una ferita aperta sul territorio, facendone un punto di riferimento importante e attrattivo per la collettività non solo locale:  per il milanesi, per esempio, il Parco nelle sue valenze quali l'Oasi Lipu, rappresenta una meta per il week end, nell'ottica di una nuova consapevolezza della sua valenza."


Unendosi al ringraziamento già espresso dal Sindaco Longhin e dal Presidente Della Rovere nei confronti di tutte le realtà che hanno contribuito alla nascita ed alla crescita dell'Oasi all'interno del Parco, il  Direttore Generale Lipu Danilo Selvaggi ha per parte sua voluto rimarcare il pregio dell'Oasi dal punto di 'floro-faunistico' e, accanto ad esso, "la sua positività in termini di capacità di rigenerazione del territorio: una risposta ai problemi sociali dell'area con precedenti problemi di ordine pubblico".

Scorrendo i dati dell'attività svolta in Oasi, Selvaggi ho puntualizzato "l'importanza dell'aspetto naturalistico, sottolineando come la vera ricchezza dei territori, già ora ma specialmente in futuro, sarà quella di aver avuto la capacità di preservare aree verdi al proprio interno, per dare un messaggio forte alle giovani generazioni così che possanio proseguire il cammino intrapreso".


"L'Italia sarebbe un un luogo migliore se, in ognuno dei suoi 8.800 Comuni, ci fosse un'area verde protetta e persone che vi si dedicano come 'cosa buona e giusta da fare per il presente e il futuro", ha concluso il  Responsabile Oasi e Riserve Lipu Ugo Faralli.


A margine della firma, soddisfazione è stata espressa anche da parte dell'Assessore alla Polizia Locale, Sicurezza, Ecologia, Ambiente e Parco Groane Salvatore Ferro per l'azione educativa di salvaguardia della natura svolta attraverso l'Oasi nei confronti di piccoli e adulti, con un incremento sempre maggiore di frequenza dei suoi spazi da parte dei cittadini.

"E ciò grazie - ha dichiarato l'Assessore - anche all'incisiva azione di contrasto a fenomeni malavitosi svolti nelle aree  vedi da parte delle Forze dell'Ordine della Polizia Locale e della Tenenza dei Carabinieri, oltre che, di pari passo, alla riappropriazione delle aree da parte della cittadinanza grazie al supporto di Lipu e Parco Groane".


A fronte della gestione ordinaria dell'Oasi Naturalistica e del centro di Formazione ed Educazione Ambientale Alex Langer per la realizzazione degli obiettivi di tutela dell'ambiente e di crescita del costume ecologico nella popolazione, il Comune di Cesano e il Parco Regionale delle Groane riconoscono alla Lipu un rimborso spese annuo di 66.000 euro, dei quali 60.000 in capo al Comune e 6.000 al Parco Groane.

Spetta alla Lipu - che è una delle 27 Oasi presenti in Italia, come dichiarato dal responsabile nazionale Ugo Faralli  - l'attività semplice e periodica eseguita direttamente o attraverso volontari che consente di mantenere le strutture in buone condizioni, per essere a disposizione della cittadinanza.

Gli ambiti specifici di gestione dell'Oasi sono:  il Centro di Educazione e Formazione Alex Langer, l'attività di educazione e sensibilizzazione ambientale, l'area forestale, quella umida, la stazione di ambientamento della fauna selvatica e la struttura per le attrezzature.



Oasi Lipu: "i numeri del 2018"


  • 100 ettari di area naturalistica di cui 12 di area umida monitorati tutto l'anno;
  • 1 Centro di Educazione e Formazione Ambientale sede del Centro Visite dell'Oasi e sede dell'Ufficio Volontariato Lipu Nazionale;
  • 2 dipendenti Lipu attivi tutto l'anno nella gestione dell'Oasi : un Responsabile Oasi e un'operatrice didattica;
  • 1 collaboratore occasionale Lipu a supporto delle attività con le scuole e 2 collaboratori occasionali durante i campi natura;
  • 1 riunione ogni mese per coordinare i volontari nelle attività dell'Oasi;
  • 30 volontari che attivamente hanno dedicato oltre 2000 ore del proprio tempo libero per l'Oasi (Manutenzione sentieri e manufatti, Censimenti faunistici e Eventi);
  • 10 giovani volontari cesanesi, tra i 15 e i 30 anni, che hanno partecipato all'annuale ritrovo Lipu Camp-Natural Leaders svoltosi a Comacchio contemporaneamente alla 53esima Assemblea nazionale dei Soci Lipu ;
  • 1 persona impegnata in Lavori di Pubblica Utilità tramite il Tribunale di Monza;
  • Circa 6800 i visitatori (studenti, corsisti, gruppi organizzati e frequentatori abituali dell'Oasi) che sono transitati dal Centro Visite e sui sentieri dell'Oasi;
  • 125 classi e 2670 studenti, coinvolte in attività di educazione ambientale;
  • "Campi Natura" durante i periodi di chiusura delle scuole (Pasqua e Estate) con la partecipazione complessiva di circa 90 bambini della Scuola Primaria;
  • 30 eventi organizzati per il pubblico (serate divulgative, laboratori per famiglie, escursioni notturne e feste di compleanno) sia a livello locale in collaborazione con associazioni del territorio sia a livello nazionale a cui hanno partecipato circa 3200 persone;
  • 3 studenti in alternanza scuola lavoro provenienti da 2 scuole secondarie di secondo grado del territorio;
  • circa 100 le specie ornitiche censite durante i monitoraggi mensili dai volontari;
  • decine gli articoli dedicati all'Oasi e alle sue attività pubblicati sella stampa locale
  • una pagina Facebook seguita da circa 1700 persone.