Comune di Cesano - Logo

Comunicati per l'anno
2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012    

Lotta alla diffusione delle zanzare sul territorio comunale





COMUNICATO STAMPA N. 73


Cesano Maderno,  10  giugno 2019


Lotta alle zanzare - L'Amministrazione Comunale promuove una campagna di disinfestazione e di lotta alla diffusione delle zanzare e ad altri insetti dannosi presenti sul territorio con un piano di 6 interventi, ciascuno della durata di 5 giorni, effettuati nelle  tombinature stradali.

Il Piano è partito a giugno, anziché ad aprile come nelle intenzioni, a causa delle condizioni meteo avverse che si sono protratte sino a fine maggio e che avrebbero vanificato l'efficacia degli interventi.


Questo il calendario della disinfestazione, già in atto:

primo trattamento: 7, 8, 10, 11 e 12 giugno;

secondo trattamento: 3, 4, 5, 8 e 9 luglio;

terzo trattamento: 25, 26, 27, 29 e 30  luglio;

quarto trattamento: 19, 20, 21, 22 e 23 agosto;

quinto trattamento: 12, 13, 16, 17 e 18 settembre;

sesto trattamento: 10, 11, 14, 15 e 16 ottobre.


Per illustrare nel dettaglio il Piano di disinfestazione e la necessità della collaborazione della cittadinanza per assicurarne efficacia, si è tenuta oggi in Sala Aurora una serata aperta alla cittadinanza alla quale sono intervenuti:

Salvatore Ferro - Assessore alla Polizia Locale, Sicurezza, Ecologia, Ambiente e Parco Groane;

Mario Mea - Sigma Milano - Responsabile piano di disinfestazione; 

Francesco Scaglione - Docente Farmacologia Università degli Studi di Milano;

Pino Bacino - ASSP - Direttore Farmacia Comunale 1; 

Manuela Travaglio - Entomologa.

  

"Scaccia la zanzara" - "In un opuscolo a disposizione della cittadinanza, Scaccia la zanzara, viene spiegata come l'alleanza tra interventi pubblici e buone prassi attuate dai cittadini possono contribuire in maniera significativa a ridurre, se non eliminare, l'incubo delle zanzare."

E' con queste parole che l'Assessore alla Polizia Locale, Sicurezza, Ecologia, Ambiente e Parco Groane, Salvatore Ferro, ribadisce l'importanza della sinergia tra pubblico e privato nella lotta alle zanzare, sottolineando l'importanza del comportamento di ciascuno nell'eliminare i focolai dove si sviluppano le larve delle zanzare.  


Gli interventi del Comune

Il comune si impegna a svolgere interventi di controllo sul territorio atti ad eliminare situazioni idonee al proliferarsi delle zanzare ed effettua nel periodo maggio/ ottobre trattamenti larvicidi con prodotti a basso impatto ambientale.


L'indispensabile contributo dei cittadini

La lotta alle zanzare si attua principalmente in via preventiva, impedendo lo sviluppo delle larve, rimuovendo le raccolte d'acqua stagnante o eventualmente disinfestandole con prodotti a basso impatto ambientale Bacillus Thuringiensis (reperibile presso i Consorzi Agrari).

Per questo occorre svuotare i contenitori e mettere un filo di rame nei sottovasi con acqua stagnante; coprire con coperchi i recipienti per l'irrigazione e trattare i tombini con compresse a a base di Diflubenzuron; evitare qualsiasi ristagno di liquidi e smaltire o svuotare possibili luoghi di accumulo acqua all'aperto (per esempio copertoni d'auto); introdurre pesci nelle vasche ornamentali e usare il B. Thuringiensis.


Cose utili da fare

  

Eliminare i focolai di sviluppo larvale   La maggior parte dei focolai di sviluppo larvale della zanzara tigre in ambito urbano si concentra nelle proprietà private, per questo è fondamentale eliminare tutti i ristagni d'acqua che si possono creare in ambito domestico.


Intervenire con prodotti larvicidi  - Se il focolaio larvale è costituito da un ristagno d'acqua non eliminabile è necessario ricorrere a trattamenti larvicidi con prodotti specifici da maggio a settembre.


Vestire correttamente - Il colore gioca un ruolo fondamentale: tra tutti i colori testati sembra che le zanzare preferiscano il nero e che trovino decisamente meno attrattivo il colore bianco


Conosciamo le zanzare - Le zanzare sono ditteri nematoceri appartenenti alla famiglia dei Culicidi.Presentano un corpo allungato, zampe esili e due ali strette e trasparenti; sono lunghe al massimo 15 mm e pesano da 2 a 2,5 mg. In volo raggiungono la velocità da 1,5 a 2,5 km/h.

Hanno abitudini prevalentemente notturne, anche se vi sono specie prettamente diurne.

Le larve sono sempre acquatiche, mentre gli adulti sono alati. Per portare a maturazione

le uova, le femmine hanno bisogno di proteine che sono presenti nel sangue degli animali a sangue caldo. Le zanzare possono assumere assieme al sangue, anche parassiti o altri organismi pericolosi già presenti nel sangue dell'ospite, e con le successive punture, possono trasmetterli ad altri animali.