Comune di Cesano - Logo

Comunicati per l'anno
2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012    

Comunicato stampa congiunto dell'Amministrazione Comunale di Cesano Maderno e di Passione Civica - Adesso e' tutto chiaro


COMUNICATO STAMPA N. 31


Cesano Maderno, 8 marzo 2019


In seguito all'incontro avvenuto il 4 marzo 2019 tra l'Amministrazione Comunale di Cesano Maderno e Passione Civica, è stato raggiunto un definitivo chiarimento in ordine al matrimonio del 22 dicembre 2018 tenutosi a Palazzo Arese Borromeo, che si ritiene di condividere.


Due erano le questioni da chiarire: se si potessero fare rinfreschi di nozze a Palazzo Arese Borromeo e se si fosse usata la sala Monarchia per la cottura di cibi, nello specifico, frittura.


In merito alla prima questione, è stato accertato e verificato che il matrimonio del 22 dicembre 2018 si è svolto nel rispetto della legge, dei regolamenti e del decoro del Palazzo.


È dal 2011 che gli spazi di Palazzo possono essere concessi in uso a soggetti privati per attività e manifestazioni a scopo di lucro o di interesse strettamente privato (art. 2 e 3 Regolamento per l'accesso, l'uso e la concessione degli spazi di Palazzo e Giardino Arese Borromeo, modificato con deliberazione di Consiglio Comunale n. 35 del 19.04.2011), come avviene anche in tutti i beni culturali simili al nostro.

Dal 2013 l'Amministrazione Comunale si impegna nel promuovere Palazzo Arese Borromeo come sede per celebrare i matrimoni.


Tuttavia, sul sito internet del Comune, fino al 18 gennaio 2019, risultava ancora pubblicato un modulo, denominato "Pacchetto Sposi", che, in contraddizione con quanto affermato nel Regolamento, escludeva la possibilità di organizzare rinfreschi. Tale modulo è stato tempestivamente e prontamente sostituito con quello aggiornato grazie alla segnalazione del consigliere Speronello.


In conformità al nuovo regolamento vigente dal 2011, alcuni sposi, dopo la celebrazione del matrimonio hanno usufruito delle sale del Palazzo per salutare gli invitati con un rinfresco.


Per quanto riguarda la seconda questione oggetto di chiarimento, ovvero la dibattuta questione "frittura", a seguito dell'acquisizione delle relazioni delle persone incaricate alla vigilanza e alla correttezza dell'esecuzione degli stessi, possiamo affermare che, nel corso del rinfresco del matrimonio del 22 dicembre 2018, non si è fritto nella affrescata sala Monarchia, in quanto la cottura di cibi è avvenuta nelle zone di servizio del palazzo a ciò deputate, ma la sala stessa è stata utilizzata impropriamente come disimpegno, come è forse accaduto in altre occasioni.

Ciò posto, l'Amministrazione Comunale si riserva di assumere adeguati provvedimenti.


Chiarita definitivamente la questione, l'Amministrazione Comunale e Passione Civica concordano su un impegno condiviso sul promuovere la bellezza e la ricchezza di Palazzo Arese Borromeo e del nostro patrimonio culturale e nella sua valorizzazione quotidiana.