Comune di Cesano - Logo

Comunicati per l'anno
2019 2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012    

In funzione da oggi la nuova 'Casetta dell'acqua' al Molinello





COMUNICATO STAMPA N.  21


Cesano Maderno, 11 febbraio 2019


Attivata al Molinello la nuova Casetta dell'acqua - Con l'allacciamento alla rete, entra in funzione da oggi la nuova "Casetta dell'acqua" al Molinello, all'incrocio tra via Molino Arese e via Monte Generoso dove prima sorgeva un distributore di latte. La nuova casetta, che verrà inaugurata ufficialmente in primavera, è stata allestita da BrianzAcque su volere della Giunta Comunale.

La struttura si va ad affiancare a quella in funzione dalla primavera 2016 al Parco Collodi nel quartiere Sacra Famiglia.


Acqua naturale e gassata, refrigerata e a temperatura ambiente - Realizzata senza oneri per la cittadinanza, essendo a carico di BrianzAcque la costruzione, gli allacciamenti, la messa in servizio e la manutenzione ordinaria e straordinaria, la Casetta fornisce acqua naturale e gassata, refrigerata e a temperatura ambiente. Il cittadino potrà spillarla al costo di soli 5 centesimi al litro, utilizzando le comode bottiglie in vetro che troverà direttamente alla Casetta: un modo economico di portare a casa acqua pulita e controllata. È infatti prelevata direttamente dall'acquedotto cittadino e monitorata dai tecnici dell'Ats (ex Asl) e dai laboratori interni accreditati di BrianzAcque con stringenti e puntuali controlli a cadenza mensile.

Per evitare il rischio di vandalismi e di furti l'acqua, così com'è ormai diventata prassi in tutto il territorio provinciale, dovrà essere pagata con una tessera, attualmente distribuita e ricaricabile nella farmacia comunale di via Cesare Battisti.

"Fino all'attivazione di un totem dove sarà possibile acquistare e ricaricare la tessera, collocato non distante dalla nuova struttura, l'acqua della Casetta dell'acqua del Molinello sarà distribuita gratuitamente" ha dichiarato l'assessore all'Ecologia e Ambiente Salvatore Ferro nel corso della messa in funzione della Casetta.


Una scelta sostenibile - La Casetta dell'acqua è una struttura utile, importante dal punto di vista educativo, contro lo spreco, ma anche rispettosa dell'ambiente. Non solo perché evita il consumo di enormi quantità di bottiglie in plastica, ma anche perché lo stesso impianto è realizzato con materiali ecosostenibili, rispettosi dell'ambiente.

Per gestire al meglio le 50 strutture di BrianzAcque dislocate sul territorio servito (la società gestisce infatti il ciclo idrico integrato della Provincia di Monza e Brianza), sul sito www.brianzacque.it è possibile visionare l'esatta posizione di ogni Casetta, conoscere il quantitativo di litri di acqua erogata, i vantaggi per l'ambiente in termini di minor inquinamento e, soprattutto, l'importo risparmiato rispetto all'acquisto dell'acqua minerale in bottiglia.


"Due sono i messaggi che con l' avvio di questo servizio vogliamo dare ai nostri cittadini - ha dichiarato il Sindaco Maurilio Longhin -.

Il primo è che l'acqua del nostro acquedotto è di alta qualità e si può bere senza problemi. L'acqua erogata dalla casetta, come quella già installata alla Sacra Famiglia, è attinta direttamente dall'acquedotto, come quella che arriva ai rubinetti delle nostre abitazioni.

L'altro messaggio è di sensibilità ambientale. L'abitudine al consumo dell'acqua di rete, sia della casetta come quella di casa, favorisce la riduzione di rifiuti oggi costituiti dalle bottiglie di plastica e la riduzione dei costi per le famiglie che per l'approvvigionamento di acqua minerale affrontano spese non indifferenti.

A ciò si somma la diminuzione dell'impatto ambientale derivante dal trasporto su gomma ad opera di mezzi pesanti che muovono milioni di litri d'acqua lungo le nostre strade."


"E' con viva soddisfazione - afferma Enrico Boerci, Presidente e Amministratore delegato di Brianzacque - che attiviamo questa nuova Casetta dell'acqua. Una in più nel territorio cittadino significa non solo rendere un servizio agli abitanti di un quartiere importante di Cesano Maderno, ma anche contribuire a diffondere la cultura dell'acqua e del rispetto dell'ambiente. Per questo motivo credo che ogni nuovo impianto sia da considerare un tassello importante nel nostro "puzzle" educativo che stiamo costruendo grazie alla sensibilità dei sindaci e che, come dimostrato dai dati, sta portando i cittadini ad apprezzare sempre di più il valore e la qualità dell'acqua del rubinetto".