Comune di Cesano - Logo

Comunicati per l'anno
2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012    

L'inaugurazione di uno spazio espositivo permanente dedicato a Pierluigi Ghianda segna la presentazione di un percorso formativo sul design a Palazzo Arese Borromeo



COMUNICATO STAMPA N.   183


Cesano Maderno, 7 dicembre 2018


I lavori di Pierluigi Ghianda esposti a Palazzo Arese Borromeo - Alle 18.00 di giovedì 13 dicembre, al piano nobile di Palazzo Arese Borromeo, verrà inaugurato uno spazio espositivo permanente dedicato a Pierluigi Ghianda e, nell'occasione, sarà presentato il percorso formativo "Dalle idee alle cose: fare design nel segno della differenza", realizzato nelle sale del Palazzo in collaborazione col Centro Studi Europeo.


I lavori, in gran parte realizzati dallo stesso artigiano, sono stati donati da Beatrice, Maria Luisa e Serafina, figlie ed eredi di Pierluigi Ghianda, noto artigiano ebanista che ha collaborato con i più importanti designers del Novecento.

Si tratta di una scrivania in mogano con le sue sedute, due librerie e diversi oggetti in varie essenze, alcune delle quali preziose, che sono state al centro di una mostra tenutasi nel 2016 presso il Museo del Design della Triennale nella Villa Reale di Monza.


"Questo spazio di lavoro e creazione, esposto nella Sala delle Rovine di Palazzo Arese Borromeo - ha sottolineato il Sindaco Maurilio Longhin -, diventa il simbolo della capacità del fare del nostro territorio, della manualità tipica dei nostri migliori artigiani che, unita all'alta capacità progettuale, ha permesso di raggiungere i più alti livelli nel campo del design Made in Italy".


Pierluigi Ghianda (1926-2015), "poeta del legno" come è stato definito, è una figura fondamentale della storia del design che ha perseguito una scelta di vita artigianale a dispetto di un mondo sempre più industrializzato.

Nella sua casa-bottega nel cuore della Brianza, ha supportato i nomi che hanno reso grande il design Made in Italy: da Gio Ponti ai Fratelli Castiglioni passando da Ettore Sottsass, Gae Aulenti e Gianfranco Frattini, sempre con grande passione per il lavoro e per un materiale: il legno, che ha conosciuto, amato, firmato.


Il corso "Il design come simposio" - L'inaugurazione di questo spazio dedicato a Pierluigi Ghianda è l'occasione per presentare il percorso formativo "Dalle idee alle cose: fare design nel segno della differenza", che si svolgerà, negli spazi di Palazzo Arese Borromeo, da marzo 2019. Il corso rientra nelle attività che il Centro Culturale Europeo Palazzo Arese Borromeo svolge, da ottobre 2017, in collaborazione con il Comune di Cesano Maderno, la cui programmazione verrà presentata a breve in dettaglio.


Alla serata del 13 dicembre interverranno il Sindaco Maurilio Longhin a fianco del Consigliere Regionale Gigi Ponti e del direttore del corso "Dalle idee alle cose: fare design nel segno della differenza", Aldo Colonetti.

Insieme a loro, saranno presenti il presidente di Federcultura Andrea Cancellato, Giorgio Caimi, l'architetto curatore dell'installazione dedicata a Pierluigi Ghianda Lorenzo Damiani, le figlie di Pierluigi Ghianda Beatrice, Maria Luisa e Serafina e, infine, Massimo Cacciari.


Le parole del direttore del corso Aldo Colonetti - Ideazione, progetto, ricerca, innovazione e produzione, senza dimenticare come sempre ammoniva lo stesso Ghianda, che "la scrivania è il luogo delle decisioni finali, dove è possibile affermare che il progetto si conclude; tutte le idee e le mani via via intervenute ora si ritrovano in un oggetto; da questo momento appartiene agli altri, che arricchiranno con le proprie interpretazioni ed esperienze il valore dell'opera".

Da qui è necessario ripartire per guardare in avanti: la Bottega come Simposio, la parte per il tutto.