Comune di Cesano - Logo

Comunicati per l'anno
2018 2017 2016 2015 2014 2013 2012    

La biblioteca: cuore pulsante della vita culturale di Cesano Maderno





COMUNICATO STAMPA N.  181


Cesano Maderno,  4 dicembre  2018


Si è svolta mercoledì 28 novembre la Commissione Consiliare Pianificazione del Territorio convocata per illustrare gli indirizzi contenuti nella delibera di giunta 222 del 9.10.2018 e pubblicata sull'albo pretorio online del Comune di Cesano Maderno.


La delibera in oggetto evidenzia "la volontà di procedere alla costruzione di una  nuova biblioteca  a Cesano Maderno, intesa come cuore pulsante della vita culturale della Città, centro delle attività giovanili e luogo di incontro e spazio condiviso per le esigenze culturali e di aggregazione"; riconosce inoltre che "per poter iniziare il processo che porterà alla realizzazione dei nuovi spazi per la biblioteca, secondo i più recenti orientamenti sulla progettazione delle biblioteche, è necessario che l'Amministrazione Comunale definisca, con il supporto di un progetto biblioteconomico e di un progetto di fattibilità tecnica ed economica:

il dimensionamento (superficie, attrezzature, patrimonio);

l'individuazione delle funzioni e dei servizi;

la definizione delle macro-aree funzionali, con i loro spazi, il loro dimensionamento, la loro distribuzione;

la gestione dei diversi servizi allocati in biblioteca, con un'analisi della loro futura evoluzione e trasformazione."


Nelle conclusioni della delibera inoltre si demanda "ai dirigenti dell'Area Servizi alla Persona e al Cittadino e dell'Area Servizi al Territorio, all'Ambiente e alle Imprese l'affidamento, sulla base del percorso sin qui delineato, rispettivamente dei progetti biblioteconomico e di fattibilità tecnica ed economica per la nuova biblioteca di Cesano Maderno"


Dopo aver illustrato i contenuti della delibera il Presidente della Commissione Manuel Tarraso ha invitato i due dirigenti del Comune di Cesano Maderno, Fabio Fabbri ed Emanulela Mornata, a presentare ai membri della commissione e ai cittadini presenti il percorso che li ha portati ad individuare i due professionisti incaricati.


Il professionista incaricato di svolgere lo studio biblioteconomico è Alessandro Agustoni, che vanta una considerevole esperienza in ambito bibliotecario, ha rivestito il ruolo di coordinatore del sistema bibliotecario vimercatese ed ha anche svolto lo studio biblioteconomico della vicina Medateca, la biblioteca di Meda inaugurata nel 2012.

In particolare al professionista è stata affidata: 

1) l'analisi dell'offerta dell'attuale biblioteca e della comunità da servire, l'interpretazione delle serie-storiche dei dati statistico-gestionali della attuale biblioteca, la redazione di un sintetico profilo di comunità con mappatura dell'offerta culturale attualmente realizzata in altre strutture comunali;

2) la definizione della filosofia di servizio da assegnare alla nuova biblioteca: mission attuale, odierno posizionamento, ipotesi di segmentazione dell'utenza, ridefinizioni della mission, definizione / elencazione / descrizione dei servizi da realizzare nella nuova ipotesi di biblioteca;

3) la definizione di caratteristiche funzionali e ipotesi distributiva di massima, dimensionamenti minimi delle varie aree funzionali; ipotesi distributive; dislocazione delle attività/servizi da erogare nei vari ambienti; definizione delle caratteristiche organizzative e ambientali desiderate per i singoli spazi.


Alessandro Agustoni supporterà le scelte dell'Amministrazione anche nella fase attuativa del progetto definendo: un piano particolareggiato dei servizi progettati per l'utenza; un piano di sviluppo delle raccolte documentarie e di organizzazione delle collezioni (con computo metrico dei metri lineari e delle scaffalature necessarie); un piano dei servizi, delle dotazioni e delle infrastrutture tecnologiche; progettazione dei sistemi di comunicazione interna (segnaletica), delle soluzioni di arredo e indicazioni per la fase di trasloco; un piano del fabbisogno di risorse umane per la gestione della nuova biblioteca sulla base di diverse ipotesi operative.


A Giancarlo Marzorati di Sesto San Giovanni è stato invece affidato l'incarico di individuare proposte per la realizzazione della nuova biblioteca cittadina valutandone l'ubicazione all'interno di una strategia complessiva di riqualificazione urbana delle porzioni del territorio di Cesano Maderno destinabili alla funzione, comprensive delle indicazioni sull'assetto della struttura e delle funzioni insediabili, delle soluzioni dei materiali, dei costi stimati, al fine di stabilire un quadro progettuale unitario individuando, nel contempo, una successione coordinata di lotti funzionali di intervento.


Il curriculum dell'architetto Marzorati evidenzia un profilo poliedrico e versatile, si è infatti occupato nell'esercizio della sua attività di diversi temi tra cui centri commerciali, complessi residenziali, ecohousing, hotel, cinema multisala e auditorium, centri benessere e parchi termali.


La commissione è stata anche l'occasione per raccontare a tutti i presenti come l'Amministrazione Comunale ha impostato il lavoro di studio e approfondimento sul tema biblioteca.

A supporto dell'attività politica è stato istituito un gruppo di lavoro tecnico con competenze ben specifiche a cui partecipano, oltre che i due professioni esterni incaricati, anche i dipendenti comunali facenti parte dell'ufficio urbanistica, dell'ufficio cultura e il personale della biblioteca civica, oltre che i rispettivi dirigenti.

A questo tavolo prendono parte anche l'Assessore alla Cultura, Silvia Boldrini, e il Vicesindaco e Assessore ai Lavori Pubblici Celestino Oltolini.


"Mi auguro che questa Commissione abbia fatto chiarezza in merito all'approccio con cui la Giunta sta lavorando. Sono state messe a disposizione dei professionisti tutte le aree disponibili per poter insediare la nuova biblioteca di Cesano Maderno e, ad oggi, sono 4/5 le aree di cui si stanno esaminando i punti di forza e di debolezza. Ancora più importante dal nostro punto di vista è l'analisi dei bisogni e dei servizi da erogare: su questi temi soprattutto intendiamo proseguire nella direzione del coinvolgimento e del racconto.

Inviteremo infatti i professionisti ad esporre il lavoro svolto sino ad ora. E' per noi di fondamentale importanza parlare prima di contenuti che di metri quadri, risorse economiche e collocazione. La nuova biblioteca di Cesano Maderno dovrà essere a servizio della Città per molti anni e per questo intendiamo operare una scelta consapevole, di cui saremo pronti ad assumerci tutte le responsabilità" - ha concluso  il Presidente della Commissione Territorio Manuel Tarraso.