Comune di Cesano - Logo

Demografici - Anagrafe


L'Ufficio Anagrafe si occupa dell'assegnazione dei numeri civici ad edifici di nuova costruzione o a quelli che ne sono sprovvisti e cura la revisione della numerazione civica, qualora ne ricorra la necessità, così come previsto dall'art. 42 del D.P.R. 30 maggio 1989 n. 223 (Nuovo Regolamento Anagrafico della popolazione residente).


Le autocertificazioni sono dichiarazioni presentate in carta semplice, con firma non autenticata, e sostituiscono i certificati attestanti dati e stati personali, richiesti da pubblici uffici, da imprese che gestiscono un servizio di utilità o necessità pubblica (es.: Enel, Telecom, ecc.) nonché da Enti e soggetti privati che lo consentano.


Quando una famiglia si sposta da un'abitazione ad un'altra, nel territorio comunale, deve presentare dichiarazione all'Ufficio Anagrafe per l'aggiornamento dello schedario anagrafico.

Stessa cosa vale anche per un componente della famiglia che si sposta da solo (scissione) in altra abitazione (a seguito di matrimonio, convivenza o altro).


Dall'autunno 2017 i cesanesi che si recano all’anagrafe per chiedere la carta d’identità, la ottengono in formato elettronico.
Poche le eccezioni per l’emissione in formato cartaceo della carta d'identità.

È possibile chiedere la CIE nei casi di primo rilascio oppure se la carta d’identità in proprio possesso è scaduta o se mancano non più di 6 mesi alla scadenza o se è deteriorata o se è stata smarrita o rubata. La carta d’identità non deve essere sostituita nei casi di cambio di residenza con provenienza da un altro comune oppure di indirizzo all'interno del comune di Cesano Maderno oppure di stato civile. Le carte d’identità in formato cartaceo mantengono la propria validità fino alla scadenza.


L'Ufficio Anagrafe rilascia, a consegna immediata, i seguenti certificati, relativi alla data in corso, ed ai soli cittadini residenti:

- residenza, stato di famiglia 

- nascita, morte, matrimonio

- esistenza in vita, stato libero, cittadinanza

- cumulativi o contestuali (che raggruppano in un solo documento più certificazioni relative alla stessa persona)

I certificati riferiti ad un periodo precedente alla data della richiesta, nonché la certificazione dell'albero genealogico, sono rilasciati a consegna differita.

Tale documentazione può riguardare solo persone che sono o sono state iscritte nell'Anagrafe della popolazione residente.


E' una dichiarazione spontanea con la quale i cittadini maggiorenni esprimono la propria volontà alla donazione di organi e tessuti, a scopo di trapianto, dopo la morte.

La volontà non viene trascritta sulla carta d'identità, ma registrata nel SIT (Sistema Informativo Trapianti), consultabile solo da personale abilitato dei Centri di Coordinamento Trapianti.


La dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà consiste in una libera dichiarazione riguardante fatti, stati e qualità personali che sono a diretta conoscenza dell'interessato.

Può essere resa dai cittadini residenti e non residenti e può riguardare anche altri soggetti di cui se ne abbia conoscenza.


Per residenza si intende il luogo in cui la persona dimora abitualmente.

Il relativo cambio riguarda tutti coloro che, provenienti da un altro Comune o dall'estero, trasferiscono la propria residenza nel Comune di Cesano Maderno.


Le persone residenti in altro Comune ma provvisoriamente dimoranti nel territorio di Cesano Maderno, per motivi di lavoro o altro, che non sono ancora in condizione di stabilire la residenza, possono chiedere l'iscrizione nello schedario della popolazione temporanea.


Nel caso di impossibilità a presentarsi personalmente allo sportello dell'Anagrafe per malattia grave o per invalidità, può essere richiesto il rilascio a domicilio sia di carta d'identità, sia di autentica di sottoscrizione (firme, deleghe, dichiarazioni sostitutive di atto di notorietà).


Il passaporto è il documento che consente al suo titolare di espatriare in tutti i Paesi riconosciuti dal Governo Italiano (per sapere quali vedere la tabella sul sito della Polizia di Stato sotto la voce "I documenti per viaggiare").

È un documento che ha lo stesso valore della carta d'identità e pertanto può essere usato come documento di riconoscimento.


Ricordando che è fatto obbligo a ciascun cittadino italiano o appartenente ad uno Stato dell'Unione Europea o ad uno stato extra UE di regolarizzare la propria posizione anagrafica al fine di evitare la cancellazione per irreperibilità prevista per coloro che, pur residenti, non si sono censiti nei termini previsti o di risolvere le incongruenze fra i dati censuari e le posizioni anagrafiche.


Il certificato storico è la certificazione che attesta situazioni anagrafiche pregresse. Tali certificati, utilizzati prevalentemente per successione o per ricostruzione dell'albero genealogico, sono rilasciati a consegna differita e si riferiscono esclusivamente a cittadini che sono, o sono stati, iscritti nell'anagrafe della popolazione residente.

Qualora il richiedente non sia in grado di fornire le generalità complete e i dati non siano registrati nel sistema informatico, l'ufficiale d'anagrafe provvede alla ricerca negli archivi cartacei storici avvalendosi eventualmente anche dei registri di Stato Civile.